Press

Professione Economica e Sistema Sociale Testata Ufficiale del Consiglio Nazionale
dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

CNDCEC Report

Arriva il 10 settembre il software gratuito per la gestione del mandato professionale

Da un progetto del Consiglio nazionale dei commercialisti un servizio per gli oltre 116mila iscritti alla categoria

di M. Par.

Sarà disponibile gratuitamente dal 10 settembre, sul sito del Consiglio nazionale dei commercialisti, il software “Mandato”, realizzato in collaborazione con DATEV KOINOS dalla Commissione di Studio “Tariffa” dello stesso Consiglio Nazionale. Ragioni di natura tecnica ed organizzativa rendono indispensabile regolamentare il download del software per la predisposizione del mandato professionale dei commercialisti secondo un calendario che sarà consultabile nella pagina di accesso al sistema e che permetterà il controllo ottimale dei flussi di accesso.

Grazie ad una serie di menù, il software guiderà il commercialista nell’individuazione di tutti gli elementi caratterizzanti la prestazione professionale e potrà successivamente quantificare gli onorari da includere nella sua bozza di preventivo o nella lettera d’incarico professionale. L’utilizzo del software permetterà di redigere tutta la documentazione necessaria in fase sia di proposizione che di successiva gestione del mandato professionale: preventivo dettagliato, mandato professionale, documentazione ai fini dell’antiriciclaggio, privacy etc. I servizi on line consentiranno la fruizione, in modo semplice e strutturato, di materiale e documentazione elaborati dalla Commissione di studio “Tariffa” ed approvati dal Consiglio Nazionale, tra cui il “Facsimile di lettera di incarico professionale”, integrato nel software.

“La possibilità di redigere un mandato professionale completo, ovvero esaustivo della documentazione necessaria – spiega il presidente del Consiglio nazionale dei commercialisti, Gerardo Longobardi - rende il rapporto professionista – cliente chiaro e trasparente a tutela e garanzia reciproca. L’adozione da parte del professionista di comportamenti ed approcci che, ispirati alle migliori pratiche, garantiscano il perseguimento della qualità e l’adeguatezza del compenso alla prestazione eseguita, è di importanza strategica”

“Questa prima versione del software – specifica il Consigliere nazionale delegato alla materia, Giorgio Luchetta - sarà costantemente aggiornata grazie ai suggerimenti ed alle indicazioni che perverranno dai suoi utilizzatori. Il Consiglio Nazionale, attraverso l’approvazione di questo progetto ha voluto rendere disponibili strumenti informatici e supporti tecnologici il cui utilizzo, semplice ed immediato, coniuga ampia diffusione ed elevati standard di qualità”.