Press

Professione Economica e Sistema Sociale Testata Ufficiale del Consiglio Nazionale
dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

Pressato

Come creare un grafico a tachimetro

Una guida che spiega, passo dopo passo, come creare in maniera semplice un'utile strumento di lavoro

di Alessandro Mattavelli

Il grafico a tachimetro (o gauge) viene spesso utilizzato nei cruscotti per dare particolare risalto ad uno o più KPI (Key Performance Indicator). Purtroppo Excel, non mette a disposizione tale tipo di grafico ma dovremo ingegnarci per ricrearlo. Esistono diversi tutorial in rete alcuni di difficile realizzazione (che sfruttano nozioni di trigonometria), altri particolarmente macchinosi (che usano due grafici sovrapposti). Il metodo che proponiamo sfrutta unicamente i grafici ad anello e un po’ di formattazione. Si tratta di un unico grafico con tre serie (due delle quali ripetute due volte):

La ghiera graduata
Le bande colorate (ripetute due volte)
L’area indicatore (ripetuta due volte)

Partiamo con la ghiera.
Per la ghiera dovremo dividere il nostro anello di 360° in 11 spicchi: 10 da 18° e uno da 180° scriveremo quindi la serie in figura avendo cura di riportare le etichette (nel nostro caso le percentuali da 10% a 100%) nella colonna accanto il 180 va lasciato senza etichette.
Ora passiamo alle bande colorate.
In questo caso abbiamo scelto tre bande di uguale dimensione quindi il nostro anello di 360° sarà formato da 4 spicchi: 3 da 60° e uno da 180°.
Infine l’area indicatore.
Per l’indicatore dovremo ricordarci che il nostro dato andrà rappresentato in una scala da 0 a 180 e pertanto occorrerà moltiplicare il valore dell’indice per 180 e dividerlo per 100 (che equivale a moltiplicarlo per 1,8). Quindi la nostra serie sarà composta di due dati il valore dell’indice x 1,8 e 360 – il valore dell’indice per 1,8.
In pratica basterà riportare sul nostro foglio quanto indicato nella figura.

pillole di excel

Avendo cura di riportare in cella I2 la formula +H1*1,8 e in cella I5 la formula +360-I2

Vediamo ora che i dati sono completi come costruire il grafico:partiamo dal primo grafico esterno quello con la griglia, per costruirlo bisognerà selezionare prima i valori contenuti nella tabella spicchio, e successivamente selezionare i valori contenuti nella tabella ghiera, facendo così ci troveremo i valori della ghiera all’esterno dell’anello.

pillole di excel

Selezionare la fetta più grande del grafico con un doppio clic, si aprirà la maschera “formato serie dati” inserire il valore 270° nel riquadro angolo prima sezione, questa operazione servirà a fare ruotare l’anello nella posizione corretta.

pillole di excel

A questo punto dobbiamo nascondere la parte inferiore del grafico, selezionando lo spicchio da nascondere, clicchiamo su formato/riempimento forma, selezioniamo nessun riempimento.

Per la formattazione dei tre spicchi interni sempre dal menù formato, riempimento forma selezioniamo tre colori che possano rende immediato l’andamento dei KPI, in questo caso noi sceglieremo di mettere Rosso, Giallo e Verde, potete creare anche un effetto 3D nel menù effetti forma. Fatto questo dovrete selezionare i bordi della ghiera e dargli un colore sempre a vostra scelta e successivamente dovrete renderle bianche selezionandole e dal menù riempimento forma selezionare nessun riempimento.

pillole di excel

Per creare l’anello interno, dovremo selezionare soltanto i valori contenuti nella tabella “spicchio” il processo di creazione è identico per a quello visto sopra, dovrete soltanto ridimensionare il secondo grafico.

pillole di excel

Per creare l’area indicatore, dobbiamo costruire anche qui due grafici ad anello come visto precedentemente, i valori da selezionare sono quelli contenuti nella tabella “indicatore”, una volta selezionati andremo nel menù inserisci grafico ad anello. Il procedimento è come quello visto precedentemente, dovremo ruotarlo di 270° e nascondere la parte inferiore, una volta fatte le formattazioni necessarie, (trasparenza, colore, eliminazione dell’area del grafico) andremo a posizionare lo stesso nell’area del grafico.

pillole di excel

Per il secondo indicatore dell’area del grafico il procedimento è analogo a quello precedente, l’unica variazione è che si dovrà ingrandire il grafico dal menù “formato serie dati”.

pillole di excel

A questo punto il nostro grafico a tachimetro è completo e pronto per analizzare i nostri KPI.

Alessandro Mattavelli commercialista iscritto all’Odcec di Milano

Dottore Commercialista titolare dello Studio Mattavelli in Legnano (MI) si occupa da 20 anni di ottimizzazione delle procedure gestionali, contabili e fiscali mediante l’utilizzo del pacchetto Office.