Press

Professione Economica e Sistema Sociale Testata Ufficiale del Consiglio Nazionale
dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

Cultura

Cosa c'è di nuovo

Opportunità culturali per arricchire cuore e mente

di Angela Scigliano

Basquiat

Jean-Michel Basquiat
MUDEC Museo delle Culture
28 ottobre 2016 - 26 febbraio 2017

Il 27 ottobre 2016 al MUDEC di Milano è stata inaugurata la mostra dedicata a uno degli artisti più noti del nostro tempo: Jean-Michel Basquiat, protagonista del panorama artistico americano e mondiale degli anni ’80.
L’esposizione è stata curata da Jeffrey Deitch, amico dell’artista, curatore ed ex direttore del MOCA di Los Angeles, da Gianni Mercurio, curatore e saggista, e promossa dal Comune di Milano-Cultura e da 24 ORE Cultura, che ne è anche il produttore.

La mostra presenta due chiavi di lettura: una cronologica, legata alla storia americana, ed una parallela, legata ai luoghi geografici che hanno segnato la vita ed il percorso artistico di Basquiat.
Le sezioni dell’esposizione ripercorrono i sette anni della sua intensa produzione artistica (dal 1980 al 1987). I lavori esposti sono circa 140, tra cui opere di grandi dimensioni, disegni, foto, collaborazioni con l’amico Andy Warhol ed una serie di piatti di ceramica in cui Basquiat ritrae con ironia personaggi ed artisti di diverse epoche.

Dagli enigmatici graffiti firmati SAMO, che cominciarono ad apparire nel 1977 per le strade di Soho e del Lower East Side di New York, alla prima esposizione a lui dedicata, organizzata nel 1981 nella città di Modena, fino alla collaborazione con Andy Warhol: le opere di Basquiat presentate nel corso dello spazio espositivo riescono a trasmetterci la fragilità della condizione umana e la contraddizione del periodo in cui ha vissuto l’artista.
Appassionato di musica, specialmente jazz, fumetti, poesia, scrittura, disegno ed anatomia, Basquiat ritrae proprio tali tematiche nelle sue opere.

Info
02.54917

Salgao

Genesi. Sebastião Salgado
Chiesa di San Giacomo in San Domenico
28 ottobre 2016 – 29 gennaio 2017

Genesi è il titolo della mostra inaugurata il 28 ottobre scorso a Forlì. L’esposizione presenta le opere dell’omonimo progetto di Sebastião Salgado, il più grande fotografo documentarista dei nostri tempi.
Il progetto Genesi è stato portato avanti dal fotografo per ben 10 anni, con lo scopo di andare alla scoperta della bellezza dei luoghi più remoti della terra. Come spiega Salgado stesso: “L’ho chiamato Genesi perché, per quanto possibile, desidero ritornare alle origini del pianeta: all’aria, all’acqua ed al fuoco da cui è scaturita la vita; alle specie animali che hanno resistito all’addomesticamento e sono ancora “selvagge”; alle remote tribù dagli stili di vita “primitivi” ed ancora incontaminati”.
Le 245 fotografie esposte, tutte in bianco e nero, ritraggono le popolazioni indigene e gli animali ripresi nel loro habitat naturale, scatti che mostrano l'attenzione estetica ed etica di Salgado verso il Pianeta, ancora vivo ma assolutamente da preservare.

Info
Tel. 199 15 11 21*

Star Wars

Guerre Stellari – Play
Complesso del Vittoriano
28 ottobre 2016 - 29 gennaio 2017

Un’esposizione totalmente dedicata all’universo di Guerre Stellari, la saga che dal 1977 continua ad affascinare intere generazioni.
La mostra raccoglie oltre 1000 pezzi tra modellini, action figures e stampe d’epoca che raccontano al pubblico di appassionati i personaggi e le scene più significative della storia.
L’esposizione è stata infatti curata da Fabrizio Modina, uno tra i più grandi collezionisti mondiali di boys fantascientifici, che ha deciso di mettere a disposizione di tutti gli amanti della saga il materiale da lui posseduto.
Arricchiscono la mostra rari pezzi vintage da collezione, come costumi, accessori, armi e caschi che negli anni sono diventati a tutti gli effetti icone universali.
Un percorso espositivo che rende omaggio in maniera affascinante e coinvolgente alla grande opera di George Lucas.

Per info e prenotazioni + 39 06 87 15 111