Press

Professione Economica e Sistema Sociale Testata Ufficiale del Consiglio Nazionale
dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

Global Review

Gardone Riviera, diritto e fiscalità internazionale

Si svolgerà il 14 ed il 15 ottobre la XXIV edizione del convegno organizzato dall’Ordine dei commercialisti di Brescia. Ospiterà cinque sessioni di lavoro e la penultima tappa del Road Show del CNDCEC sull’internazionalizzazione

Si svolgerà a Gardone Riviera il 14 ed il 15 ottobre il consueto convegno di diritto e fiscalità internazionale organizzato dall’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Brescia, con il patrocinio e la collaborazione del Consiglio nazionale di categoria e dell’ODCEC di Milano.
L’appuntamento con “Il nuovo rapporto tra fisco e contribuenti nella fiscalità internazionale” presso il Grand Hotel Gardone Riviera sarà caratterizzato da cinque sessioni di lavoro.

Venerdì 14 ottobre, i lavori (ore 9-18.30) inizieranno con l’introduzione da parte del presidente dell’Ordine dei commercialisti di Brescia Antonio Passantino, del presidente del CNDCEC Gerardo Longobardi, del direttore dell’Agenzia delle Entrate della Lombardia Giovanna Alessio, del presidente ODCEC Milano Alessandro Solidoro. La giornata proseguirà con quattro sessioni di lavoro.
Alla prima interverranno Maurizio Leo, prorettore della Scuola superiore dell’Economia e delle Finanze presso il MEF, sul nuovo rapporto collaborativo tra fisco e contribuente; Maricla Pennisi, ODCEC Milano, su cooperative tax compliance e gestione del rischio fiscale nella fiscalità internazionale; Benedetta Santacroce, università Cusano di Roma, sul nuovo ruling internazionale.
Relatori della seconda sessione saranno due commercialisti dell’Ordine di Milano: Alessandro Furlan sulla branch exemption e Piergiorgio Valente sulle novità in tema di trasferimento di sede dall’Italia all’estero e viceversa.
I protagonisti della terza sessione saranno Federico Venturi, ODCEC Brescia, sul patent box; Raffaele Rizzardi, ODCEC Bergamo, sulle novità in tema di controlled foreign companies; Gianluca Cristofari, ODCEC Verona, sui crediti per le imposte estere.
La giornata si concluderà con un dibattito che avrà luogo al termine della quarta sessione di lavoro a cui interverranno Luca Valdameri, ODCEC Milano, sugli aspetti tributari e previdenziali della mobilità transnazionale del lavoro e Renzo Parisotto, Università di Bergamo e di Varese, sull’accertamento nello scambio di informazioni tra Stati.

Sabato 15 ottobre (ore 9-13), il convegno ospiterà non solo la quinta ed ultima sessione sulle opportunità per le imprese italiane in Iran, ma anche la penultima tappa del Road Show del Consiglio nazionale di categoria “I commercialisti verso i mercati esteri”, che ha preso il via a Bologna lo scorso aprile e si concluderà a Roma il 25 ottobre.
Interverranno il consigliere CNDCEC delegato all’Attività internazionale Giovanni Gerardo Parente, ed il presidente della Fondazione nazionale dei commercialisti Giorgio Sganga. Sarà poi la volta della tavola rotonda “Il ruolo delle Istituzioni italiane nei processi di internazionalizzazione delle imprese e la collaborazione con i commercialisti”, moderata da Filippo Maria Invitti, coordinatore della commissione CNDCEC “Internazionalizzazione delle imprese”, a cui prenderanno parte numerosi esponenti del Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, di MISE, ICE, SIMEST, SACE, ASSOCAMERESTERO e IILA.

La partecipazione al convegno prevede l’attribuzione di 11 crediti formativi per gli iscritti all’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili.