Press

Professione Economica e Sistema Sociale Testata Ufficiale del Consiglio Nazionale
dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

Global Review

I commercialisti italiani incontrano l’America Latina

Al via una collaborazione tra la professione e l’Istituto Italo Latino Americano (IILA)

di Beatriz de Asprer

Presentare la professione e proporre progetti congiunti all’Istituto Italo Latino Americano (IILA), l’organismo intergovernativo che rappresenta paritariamente l’Italia e le 20 Repubbliche latinoamericane: sono le finalità dell’incontro promosso a Roma dal Consiglio nazionale dei commercialisti italiani, che con l’IILA aveva già sottoscritto un protocollo d’intesa lo scorso 5 maggio.
A rivolgere un saluto di benvenuto è stato Giovanni Castellaneta, Presidente di SACE, società che ha ospitato la manifestazione il 23 giugno. L’ordinamento e il ruolo del Consiglio nazionale sono stati illustrati dal Presidente dell’Ordine, Gerardo Longobardi, il quale ha sottolineato l’importanza della professione italiana sia in termini numerici che per le molteplici attività che ingloba la qualifica di commercialista, difficilmente traducibile, per questo, in altri contesti internazionali. Il Segretario Socio-Economico dell’IILA, José Luis Rhi-Sausi, ha spiegato come si sono evidenziati punti di interesse comune con la professione sin dal primo incontro, svoltosi nel 2014 in occasione della presentazione del “Modello di bilancio sociale e ambientale per le PMI” del Comitato d'Integrazione Latino Europa - America (CILEA) e ha invitato il Consiglio nazionale dei commercialisti al II Forum Italo Latino Americano per le PMI, che si terrà in Messico dal 30 novembre al 2 dicembre 2015. Nell’intervento conclusivo del Consigliere nazionale dell’Ordine delegato ai rapporti con i Paesi latini, Giovanni Gerardo Parente, sono state avanzate delle proposte da realizzare nell’ambito dell’intesa, fra cui una serie di convegni per l’internazionalizzazione delle PMI italiane in America Latina, volti principalmente a diffondere tra i professionisti italiani gli strumenti previsti dall’Art. 27 della Legge 125/14 sulla cooperazione internazionale per lo sviluppo, che riguardano 11 Paesi appartenenti all’IILA: Bolivia, Colombia, Cuba, Ecuador, El Salvador, Guatemala, Haiti, Honduras, Nicaragua, Paraguay e Perù.
I convegni, promossi dal Consiglio nazionale dei commercialisti e dagli Ordini territoriali della categoria, da una parte, e dall’l’IILA e dalle Ambasciate dei Paesi interessati dall’altra, coinvolgeranno le Commissioni per l’internazionalizzazione delle imprese istituite dalla professione a livello nazionale e territoriale e prevedono il contributo di soggetti istituzionali che promuovono le imprese italiane sui mercati internazionali, quali SACE, SIMEST, ICE e Camere di Commercio.
Fra i partecipanti all’incontro si contavano S.E. Stephanie Hochstetter Skinner-Klée, Ambasciatore del Guatemala e Presidente dell'IILA, S.E. Alba Beatriz Soto Pimentel, Ambasciatore di Cuba, il Cons. Mirko Soto Sapriza, Incaricato d'Affari a.i. dell’Ambasciata del Paraguay, e altri rappresentanti del corpo diplomatico e consolare di Argentina, Bolivia, Cuba, Guatemala, Messico, Paraguay, Repubblica Dominicana e Uruguay, nonché il Direttore Generale dell’IILA, Simonetta Cavalieri, tecnici SACE che operano sui mercati latinoamericani e le commissioni nazionali dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili incaricate dei rapporti con enti internazionali e dell’internazionalizzazione delle imprese.