Press

Professione Economica e Sistema Sociale Testata Ufficiale del Consiglio Nazionale
dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

Start Up Stories

Il Bus Sharing intelligente e davvero conveniente: GoGo Bus

L’idea giovane per viaggiare assieme, abbattere costi di viaggio e prenotare anche i bus “vuoti”. Scopriamo come.

di Daniela Castellucci

GoGoBus è l’idea diventata realtà di due giovani imprenditori, Alessandro Zocca ed Emanuele Gaspari. Parlateci di voi, qual è stata la scintilla d’inizio e l’esigenza che vi ha fatto credere in questo progetto?
L’idea è nata dal constatare che in Italia i collegamenti in autobus non sono facilmente realizzabili: chiunque abbia necessità di organizzarsi per eventi o manifestazioni deve seguire una procedura complicata, contattare le aziende specializzate, trovare un numero minimo di persone e farsi fare diversi preventivi. Abbiamo quindi pensato a come semplificare il tutto, consentendo a chiunque lo voglia di aggregarsi ad un viaggio di interesse comune, riscontrabile online: basta prenotare viaggio e numero di posti desiderati e noi pensiamo a tutto il resto.

Chi è il viaggiatore che sceglie GoGoBus?
Siamo partiti con l’idea di offrire un’alternativa valida a studenti e pubblico giovane under 35, ma abbiamo potuto felicemente constatare che la domanda è sempre più varia: famiglie in gita con bambini, turisti, ecc. Ovviamente il requisito minimo è la conoscenza del web, perché la prenotazione avviene solo online. Volendo, può essere anche una comoda alternativa per i viaggi business.

Ci sono condizioni necessarie per l’erogazione del servizio?
La corsa può partire solo se si raggiunge un minimo di 19 partecipanti. Questo rispecchia i concetti di valore su cui si basa il bus sharing GoGoBus: ottimizzare le condizioni di utenza, garantendo sempre un costo competitivo, ed incidere il meno possibile sull’ambiente.

In cosa vi differenziate dalla concorrenza “sharing” che si sta affacciando in questo tipo di offerte di viaggi low-cost?
Crediamo di essere un unicum nel panorama della share economy. GoGoBus è in effetti un sistema di co-creazione di valore che si realizza anche grazie agli utenti stessi che, nel caso, possono non solo prenotarsi per viaggi già esistenti, ma proporne di nuovi, a partire dalle proprie esigenze. Inoltre sono in arrivo tante novità, da una chat di board attivabile dalla nostra app ad un sistema di gaming per votare le migliori proposte degli utenti.

In soli sei mesi sono già 2000 gli utenti che hanno acquistato le vostre offerte di viaggio online. Come avviene la prenotazione e l’acquisto dei biglietti di viaggio?
È veramente facile: dopo essersi registrati, si può scegliere e prenotare la corsa che si desidera tra le varie opzioni e proposte di viaggio, selezionare o meno il ritorno e procedere con l’acquisto. Qualora l’utente non trovi una proposta per il tragitto a cui è interessato, può cliccare sulla sezione “proponi la tua corsa” dove può indicare il percorso o l’itinerario che desidera: se riscontrerà interesse da parte di altri utenti, la corsa proposta diventerà effettiva!

È appena arrivata la novità GoGoBus per il 2016: la possibilità di prenotare le corse degli autobus vuoti senza il limite di un numero minimo passeggeri. Qual è il vantaggio di prenotarsi per queste tratte?
A fine 2015 abbiamo pensato all’aggiunta di una novità: l’idea è nata dal constatare che nel nostro Paese circolano quotidianamente centinaia di autobus con il solo autista a bordo: questo in virtù del fatto che molti gruppi, raggiunta la destinazione finale, vi rimangono per alcuni giorni imponendo necessariamente all’autista di tornare all’autorimessa senza passeggeri. La stessa situazione si verifica anche quando l’autista deve tornare alla destinazione in cui ha lasciato il gruppo per riportarlo al punto di partenza. Parliamo quindi di autobus che circolano, inquinando, con il solo autista a bordo e che potrebbero invece trasportare, con costi contenuti, chiunque voglia cogliere l’occasione al volo, prenotando direttamente on line il proprio posto. Questa nuova opzione, disponibile per viaggi effettuabili dal 1° marzo in poi, offre anche il vantaggio di non dover attendere un numero minimo di adesioni. Il viaggio sarà sempre confermato, anche con un solo passeggero a bordo!