Press

Professione Economica e Sistema Sociale Testata Ufficiale del Consiglio Nazionale
dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

Economia&Lavoro

Internazionalizzazione, le regole per i lavoratori

Arriva l’8° Memorandum prodotto dall'area di delega Commercialista del lavoro del Consiglio nazionale della categoria. Focus sulla gestione del lavoro transnazionale

di G.L. Rapporto di lavoro autonomo, arbitrato e certificazione dei contratti Cndcec

Il Consiglio nazionale dei commercialisti ha pubblicato il Memorandum n. 8, dedicato a “L’internazionalizzazione e la legislazione applicabile ai lavoratori” a cura del gruppo “Rapporti di lavoro autonomo, arbitrato e certificazione dei contratti di lavoro” che rientra nell’area di delega Commercialista del lavoro del consigliere nazionale Vito Jacono.

“Nell’epoca della globalizzazione – afferma Jacono – in cui i mercati sono sempre più volti ad occupare spazi che vanno oltre il territorio nazionale, dove la libera circolazione delle merci non può che andare di pari passo con la libera circolazione del lavoro e dei lavoratori, i vincoli normativi, fiscali, previdenziali ed assicurativi che caratterizzano ogni singolo Paese diventano spesso un ostacolo arduo da superare”.
In ambito comunitario, infatti, l’esigenza di una uniformità di trattamenti è sempre più sentita. Uniformità che si ripercuote inevitabilmente anche su una corretta e coerente disciplina della gestione dei lavoratori finalizzata, tra l’altro, ad evitare fenomeni di abuso del diritto dei lavoratori.

“È indubbiamente difficile gestire la mobilità dei lavoratori nei Paesi esteri – continua il consigliere delegato – e chi, come il commercialista del lavoro, è chiamato in prima persona a sbrogliare le non sempre chiare norme italiane, le procedure spesso complesse e di non facile applicazione, necessita di un supporto che gli consenta di operare nel rispetto dei principi fondamentali di leggi e direttive che i Paesi hanno emanato per tutelare i lavoratori e le aziende”.

Il documento vuole essere uno strumento che, attraverso un’analisi dei vari aspetti normativi, consenta di avere una visione d’insieme quanto più esaustiva e compiuta sulla internazionalizzazione del mondo del lavoro oggi. Gli argomenti trattati sono: il lavoro nella dimensione transnazionale; il distacco e la somministrazione transnazionale dalla prima Direttiva ai giorni nostri; la libera circolazione e il soggiorno dei cittadini comunitari; aspetti fiscali per i redditi prodotti all’estero; aspetti previdenziali nella mobilità transnazionale; link utili per la gestione del lavoro transnazionale.