Press

Professione Economica e Sistema Sociale Testata Ufficiale del Consiglio Nazionale
dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

CNDCEC Report

L'attività di ottobre

di Ufficio Stampa CNDCEC

1/21
Decreto fiscale

Attraverso una lettera inviata dal presidente del Cndcec, Gerardo Longobardi, al Ministro dell’Economia Piercarlo Padoan e, per conoscenza, al viceministro Luigi Casero e al direttore dell’Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi, il Consiglio nazionale dei commercialisti esprime il suo profondo rammarico e quello dei tantissimi commercialisti italiani che proprio in queste ore stanno manifestando il loro motivato malcontento sul decreto fiscale pubblicato lo scorso 24 ottobre sulla Gazzetta Ufficiale. Longobardi, infatti, commenta negativamente l’assenza dallo stesso decreto del “pacchetto semplificazioni” più volte annunciato dall’esecutivo. Decreto che invece, secondo la categoria, introduce nuovi adempimenti fiscali.

2/21
Audizione

Garantire i requisiti di professionalità, onorabilità e indipendenza degli organi deputati all’amministrazione straordinaria delle grandi imprese in stato di insolvenza. È stata questa la principale richiesta avanzata dal Consiglio nazionale dei commercialisti nel corso di un’audizione sulla delega al Governo su questa materia, tenutasi il 20 ottobre presso la Commissione Attività produttive, commercio e turismo della Camera dei deputati.
All’audizione hanno partecipato il presidente nazionale della categoria, Gerardo Longobardi, con i consiglieri delegati alle Procedure concorsuali, Felice Ruscetta e Maria Rachele Vigani, che hanno presentato un documento con osservazioni e proposte.

3/21
Elezioni CNDCEC

Il Ministero della Giustizia ha differito le elezioni per il rinnovo del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili al 9 gennaio 2017.
Il CNDCEC, attraverso l’informativa n. 113, ha reso noto agli Ordini territoriali di aver espresso parere favorevole alla nuova data. Di conseguenza, il Ministero ha rinviato le elezioni, revocando il proprio decreto dell’11 luglio 2016 che fissava la data per la convocazione dei Consigli degli Ordini territoriali dei dottori commercialisti e degli esperti contabili per l’elezione del nuovo Consiglio nazionale per il giorno 1° dicembre 2016.

4/21
Protocollo ANCREL

Il CNDCEC ha stipulato con ANCREL un protocollo d’intesa a supporto degli iscritti all’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili impegnati come revisori negli Enti locali e nelle Regioni.
Si è ritenuto opportuno, infatti, consolidare la proficua collaborazione tra il Consiglio e l’Associazione per meglio adempiere le loro finalità istituzionali in favore dei professionisti e produrre i migliori risultati a livello di sistema. Tra le finalità del documento, infatti, c’è quella di mettere a disposizione dei commercialisti impegnati negli Enti locali e nelle Regioni documenti e soluzioni tecniche per facilitare e coordinare la loro attività di revisori.

5/21
Revisori Enti locali

È disponibile il secondo video corso online per revisori degli Enti locali, organizzato dal Consiglio nazionale dei commercialisti con Ministero dell’Interno, Ragioneria Generale dello Stato e FNC.
Ne ha dato notizia lo stesso CNDCEC attraverso un comunicato stampa e l’informativa n. 111 con cui informa gli Ordini territoriali che la frequenza del corso, che prevede un esame finale, darà diritto ai crediti formativi necessari per l’iscrizione agli elenchi per revisori degli Enti locali. La piattaforma e-learning garantisce la partecipazione gratuita a tutti gli oltre 117mila iscritti all’Albo dei commercialisti. Il corso è fruibile anche dai tecnici di area finanziaria dei circa 8mila Enti locali italiani.

6/21
Contributo anno 2017

Il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili ha fissato il contributo 2017 dovuto dagli iscritti all’Albo, confermando la quota dell’anno scorso: 65 euro per i professionisti che al 31 dicembre 2016 non abbiano compiuto i 36 anni di età e 130 euro per tutti gli altri. È stata inoltre fissata in 130 euro la quota del contributo annuale dovuto dalle Società tra professionisti.
Attraverso l’informativa n. 110, il CNDCEC comunica agli Ordini territoriali che il contributo 2017, il cui versamento è fissato in due date di uguale importo (15 maggio e 15 luglio), sarà calcolato sulla base degli iscritti al 31 dicembre 2016 salvo conguaglio da determinarsi sulla base degli iscritti al 31 dicembre 2017.

7/21
Tirocinio presso le PA

In merito alla possibilità prevista dal DPR 137/2012 di svolgere presso le PA e all’esito del corso di laurea un semestre di tirocinio per l’accesso alla professione (previa stipula di apposita convenzione che dovrà in futuro essere siglata tra CNDCEC e Ministero della pubblica amministrazione e semplificazione) ed in ragione della necessità di dover effettuare una ricognizione di eventuali convenzioni già esistenti stipulate dagli Ordini con i Tribunali o altre amministrazioni, il Consiglio nazionale dei commercialisti invita gli stessi Ordini a segnalare le convenzioni già siglate ed il relativo testo all’indirizzo prontordini@commercialisti.it.

8/21
Memorandum n. 12

È dedicato alla previdenza complementare il Memorandum n. 12 del Consiglio nazionale dei commercialisti. Il documento è stato realizzato dal gruppo di lavoro “Pensioni ed Enti Locali” che fa parte dell’area di delega “Commercialista del Lavoro” del consigliere Vito Jacono.
L’effetto delle modifiche introdotte al sistema pensionistico obbligatorio a partire dagli anni ’90 del secolo scorso comporta che nel tempo le pensioni saranno sempre più basse in rapporto all’ultima retribuzione percepita (c.d. tasso di sostituzione). Da ciò discende la necessità per i lavoratori di affiancare alla pensione maturata nel regime di previdenza obbligatoria uno strumento integrativo e cautelativo che gli fornisce il sistema della previdenza complementare (c.d. secondo pilastro).

9/21
PEC revisori legali

Anche i revisori legali hanno l’obbligo di dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata da comunicare al MEF entro il 30 novembre 2016 tramite l’apposito portale della revisione legale, disponibile sul sito web della Ragioneria generale dello Stato.
Lo comunica il Consiglio nazionale dei commercialisti agli Ordini territoriali attraverso l’informativa n. 109 in cui è specificato che il decreto legislativo n. 39 del 27 gennaio 2010 - che disciplina l’attività di revisione legale dei bilanci - è stato di recente novellato per effetto dell’entrata in vigore del d.lgs. n. 135 del 17 luglio 2016 che ha recepito la direttiva UE sulla revisione (2014/56/UE), estendendo ai revisori legali l’obbligo di PEC.

10/21
Missione USA

Si svolgerà a New York dal 7 al 10 novembre la missione USA dei commercialisti italiani. Il programma prevede un seminario su “Professionisti e imprese verso nuovi mercati esteri” a cui parteciperanno: Consolato italiano, American Chamber of commerce in Italy, Italy-America Chamber of commerce, ICE New York, primari istituti di credito e consulenti professionali.
Inoltre sono previsti un incontro con rappresentanti dell’IFAC e dell’AICPA, workshop settoriali ed incontri B2B.

11/21
Pacchetto semplificazioni

Il presidente dei commercialisti italiani, Gerardo Longobardi, ha chiesto di approvare al più presto il pacchetto di semplificazioni fiscali già condiviso nel Tavolo tecnico tra Mef, Agenzia delle Entrate e CNDCEC rimasto sinora inattuato. L’appello è stato lanciato al Forum Tax 2016, svoltosi ad ottobre a Milano, alla presenza del viceministro del Mef, Luigi Casero, del comandante generale della Guardia di Finanza, Giorgio Toschi, e del direttore dell’Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi. 
Per non parlare dell’ennesima occasione persa, secondo Longobardi, è quindi assolutamente necessario approvare tali semplificazioni con il primo "veicolo" legislativo utile che l’attuale sessione di bilancio metterà a disposizione.

**
12/21
Conoscere per gestire**
Sarà il Grand Hotel Gianicolo a Roma ad ospitare, dal 10 al 12 novembre, il convegno del Consiglio nazionale dei commercialisti “Conoscere per gestire”, caratterizzato da 6 workshop ed una tavola rotonda.
L’incontro rientra nell’ambtio parte delle iniziative che il CNDCEC, area di delega “Funzioni giudiziarie” che fa capo al consigliere Maria Luisa Campise, sta portando avanti in tema di amministrazione giudiziaria per supportare i commercialisti nello svolgimento dell’attività in questo particolare ambito della professione. L’idea alla base del progetto è stata quella di recarsi nei territori maggiormente interessati dal fenomeno dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata per confrontarsi sia con professionisti e magistrati che svolgono le delicate funzioni di custodi ed amministratori giudiziari, sia con i funzionari dell’ANBSC per raccoglierne le opinioni sul territorio di riferimento e gestire in modo consapevole i compendi sottratti alle consorterie criminali.

13/21
IFAC

Scadrà il 30 novembre il termine per rispondere al sondaggio internazionale sui piccoli e medi studi professionali 2016, lanciato dall’IFAC e rivolto a tutti quei professionisti che lavorano nei piccoli e medi studi i cui clienti siano rappresentati per la maggior parte da PMI.
Le finalità del sondaggio, composto da 11 domande più altre 5 con finalità statistiche, sono di evidenziare le questioni chiave che interessano il settore, individuarne le principali tendenze e gli sviluppi, fare il punto sulle opportunità e sfide che i piccoli e medi studi e le stesse PMI si trovano ad affrontare a livello globale. Tali informazioni consentiranno ad IFAC di avere una conoscenza più approfondita della situazione attuale e di fornire un miglior servizio a tutti i professionisti.
Quest’anno il sondaggio presenta alcune nuove domande su temi quali le assunzioni ed il personale, la tecnologia ed i parametri di riferimento sugli studi professionali.

14/21
Gardone Riviera

Si è svolto a Gardone Riviera il 14 ed il 15 ottobre il convegno di diritto e fiscalità internazionale, organizzato ogni anno dall’Ordine dei commercialisti di Brescia con il patrocinio e la collaborazione del Consiglio nazionale di categoria e dell’ODCEC di Milano.
L’appuntamento con “Il nuovo rapporto tra fisco e contribuenti nella fiscalità internazionale” è stato caratterizzato da cinque sessioni di lavoro, l’ultima delle quali dedicata alle opportunità per le imprese italiane in Iran. Il convegno ha ospitato anche la penultima tappa del Road Show del Consiglio nazionale di categoria “I commercialisti verso i mercati esteri”.

15/21
Convenzione Università di Tor Vergata

Anche i commercialisti potranno certificare i contratti delle aziende da loro assistite. È questo il frutto della convenzione stipulata dal presidente del Consiglio nazionale della categoria, Gerardo Longobardi, e dal prorettore dell’Università di Tor Vergata, Claudio Franchini.
L’ateneo romano rientra tra i soggetti abilitati alla certificazione dei contratti di lavoro poiché il D.lgs. 10 settembre 2003 n. 276 indica, tra gli organi abilitati, anche le commissioni istituite presso le università pubbliche e private, comprese le Fondazioni universitarie, registrate in un apposito albo istituito presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

16/21
Convegno Capri

È stato il Grand Hotel Quisisana di Capri ad ospitare il convegno nazionale “La circolazione dei crediti tributari. Un plusvalore per l’economia”, organizzato dal Consiglio nazionale dei commercialisti e dall’Ordine territoriale di Napoli – con il patrocinio del Consiglio di presidenza della Giustizia Tributaria – lo scorso settembre.
Un confronto tra i rappresentanti di tutte le parti sociali interessate – Amministrazione finanziaria, imprese, politica, giustizia, mondo dei professionisti, banche – per discutere su come rendere concreta e rapida la circolazione dei crediti tributari.
Nell’ambito dell’iniziativa è stata presentata la prima Raccolta ragionata della giurisprudenza di merito in materia di crediti d’imposta.

17/21
Memorandum n. 11

Sei gruppi di lavoro, diciannove componenti, cinque documenti, undici Memorandum, un contributo in occasione del congresso nazionale dei commercialisti del 2015, cinque convegni, quattro riunioni plenarie, due audizioni in Commissione Lavoro alla Camera, vari emendamenti alla Legge di Stabilità 2016, sette partecipazioni a tavoli tecnici con Inps, Agenzia delle Entrate e Ministero del Lavoro, stesura di sette interpelli che il CNDCEC ha inviato al Ministero del Lavoro e di un’istanza all’Agenzia delle Entrate, una convenzione con l’Università di Tor Vergata, due protocolli con INAIL e INPS, 8 informative divulgate dal CNDCEC.
Sono questi i numeri della commissione “Commercialista del Lavoro” del CNDCEC, area di delega del consigliere Vito Jacono, analizzati nel Memorandum n. 11, presentato in occasione del 3° convegno nazionale della commissione, svoltosi a Roma lo scorso settembre.

18/21
Tirocinio tramite corso di formazione

Il Consiglio nazionale dei commercialisti, attraverso l’informativa n. 105, invita gli Ordini territoriali che ancora non hanno provveduto a presentare le proposte di istituzione dei corsi sostitutivi del tirocinio, come previsto dal “Regolamento per lo svolgimento del tirocinio da dottore commercialista e da esperto contabile” pubblicato nel Bollettino ufficiale del Ministero della Giustizia del 15 aprile 2016, già inviato agli Ordini con l’informativa n. 53.
Il CNDCEC ricorda non solo che l’istituzione dei corsi da parte degli Ordini è obbligatoria, ma soprattutto che, essendo il termine per la presentazione delle proposte scaduto il 19 agosto scorso, è indispensabile che le stesse siano presentate al Consiglio nazionale entro il 31 ottobre 2016.

19/21
Rinnovo degli Ordini territoriali

Il Consiglio nazionale dei commercialisti, attraverso l’informativa n. 104, ha trasmesso agli Ordini territoriali una copia della documentazione pervenuta dal Ministero della Giustizia in merito ad alcuni quesiti posti dallo stesso CNDCEC riguardanti le elezioni per il rinnovo degli Ordini che si terranno i prossimi 3 e 4 novembre.
I temi oggetto dei quesiti sono: rapporti giuridici tra Ordini sopprimendi e accorpanti, costituzione dell’Ordine di Lagonegro, commissariamento dell’Ordine di Imperia, definizione del territorio degli Ordini istituiti nei capoluoghi di provincia (in particolare Cuneo ed Avellino).

20/21
Rilevazione censuaria ISTAT

Gli Ordini territoriali dei commercialisti hanno avuto tempo fino al 23 settembre per compilare la rilevazione censuaria delle istituzioni pubbliche predisposta dall’ISTAT.
È stato il Consiglio nazionale di categoria, attraverso l’informativa n. 102, a trasmettere loro copia della nota pervenuta dal Ministero della Giustizia con cui si invitavano gli Ordini professionali a compilare la rilevazione, soggetta all’obbligo di risposta, esclusivamente online.
La rilevazione, prevista dal Programma statistico nazionale 2014-2016, persegue l’obiettivo di verificare il contenuto del Registro delle istituzioni pubbliche e di acquisire informazioni non presenti negli archivi amministrativi.

21/21
Soggetto depositario delle scritture contabili

La commissione “Tecnologie Informatiche negli studi e negli Ordini” del Consiglio nazionale dei commercialisti - area di delega del consigliere Maurizio Giuseppe Grosso -, con la collaborazione della commissione “Fiscalità” - area di delega del consigliere Luigi Mandolesi -, ha pubblicato il documento “Modello relativo al soggetto depositario delle scritture contabili: criticità e conseguenti proposte di modifica”.
Spesso accade che il depositario delle scritture contabili di un operatore economico sia il suo commercialista, ma è altrettanto frequente che un commercialista, suo malgrado, risulti essere depositario delle scritture contabili di soggetti che non sono più suoi clienti da tempo, procurandogli disagi e fastidi di natura pratica. Il documento evidenzia questa problematica, partendo da un’analisi del contesto normativo sottostante a tale fattispecie, per giungere a proporre spunti di soluzione in un’ottica di miglioramento dell’operatività professionale e con notevole vantaggio anche per l’Amministrazione finanziaria.