Press

Professione Economica e Sistema Sociale Testata Ufficiale del Consiglio Nazionale
dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

Ordini&Territorio

La rete delle competenze per lo sviluppo del Paese

Si svolgerà il 6 e il 7 aprile a Bari un confronto tra Commercialisti, Istituzioni e imprenditori organizzato dagli ODCEC di Bari, Taranto, Trani, Potenza e Matera con il patrocinio del Consiglio nazionale di categoria

Un serrato confronto tra istituzioni, imprese e commercialisti con l’obiettivo di individuare e favorire sinergie utili allo sviluppo economico del territorio e dell’intero Sistema Paese.

Si terrà a Bari, in Fiera del Levante, i prossimi 6 e 7 aprile il convengo nazionale organizzato dagli Ordini dei Dottori commercialisti ed Esperti contabili di Bari, Taranto, Trani, Matera e Potenza che coinvolgerà i massimi rappresentanti delle istituzioni locali (il governatore Michele Emiliano e il sindaco di Bari Antonio Decaro), nazionali (tra gli altri, Giancarlo Astegiano Procuratore Regionale della Corte dei Conti del Piemonte, Mauro Orefice Capo di Gabinetto Corte dei Conti – Presidente Sezione Giurisdizionale Puglia, Roberto Garofoli Capo di Gabinetto MEF – Presidente di Sezione del Consiglio di Stato, Giancarlo Verde Direttore centrale della Direzione della Finanza Locale del Ministero dell’Interno, Col. Pierluca Cassano comandante del nucleo di polizia tributaria di Bari, Michele Ancona Consigliere di Presidenza della Giustizia Tributaria, Lucio Luciotti Consigliere Corte di Cassazione Sez. Tributaria, Roberto Rossi Procuratore Aggiunto della Repubblica Presso il Tribunale di Bari, Giuseppe Dentamaro Sostituto Procuratore della Repubblica Presso il Tribunale di Bari, Fabio Buquicchio Sostituto Procuratore della Repubblica Presso il Tribunale di Bari, Alessandro Silvetrini Presidente della Sezione Commerciale presso il Tribunale di Lecce, Nicola Magaletti Presidente della Sezione Commerciale presso il Tribunale di Lecce) e internazionali (tra gli altri il consigliere economico del consolato generale USA in Italia Joshua Lawrence), del mondo imprenditoriale (tra cui il presidente di Confindustria Puglia Domenico De Bartolomeo) e professionale (tra gli altri, il presidente del Consiglio Nazionale dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili Massimo Miani, il vice presidente Davide Di Russo e i consiglieri nazionali Maurizio Postal, Giuseppe Laurino e Alessandro Solidoro, i presidenti degli ODCEC di Bari Elbano de Nuccio membro italiano del Board dell’IFAC, di Taranto Cosimo Damiano Latorre, di Trani Antonio Soldani, di Potenza Luigi Vergari e di Matera Eustachio Quintano).

Durante la due giorni, patrocinata tra gli altri dal Consiglio nazionale dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili, IFAC, CNPR e Cnpadc, saranno cinque i temi oggetto di approfondimento in altrettante tavole rotonde:
Venerdì mattina, 6 aprile, l’attenzione sarà focalizzata prima su ‘Società partecipate e controlli negli enti locali’ e, successivamente, sull’internazionalizzazione delle imprese. Nel pomeriggio saranno le ‘Novità fiscali come opportunità di rilancio per il Paese’ al centro del confronto. Nella mattinata di sabato si parlerà di ‘Rapporti professionali e procedure concorsuali’ oltre che di ‘Creatività e made in Italy’.

“Lo sviluppo del territorio e del Sistema Paese – anticipa Elbano de Nuccio, presidente dell’Ordine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Bari – potrebbe trarre inaspettati benefici dalla crescita delle sinergie tra istituzioni, imprese e commercialisti; è evidente a tutti che viviamo in un Paese che ormai si trova di fronte ad un bivio: evolversi o perire. Ciascuno deve fare la propria parte ed i commercialisti italiani si sentono convinti protagonisti di questo cambiamento. L’economia impone ai paesi più all’avanguardia di spostare in alto l’asticella dell’innovazione, ricercando professionalità ad alto valore aggiunto. Si perde di conseguenza marginalità nelle prestazioni professionali basate su ripetitività e scarsa applicazione di conoscenza. Dobbiamo, quindi, attuare quanto prima un cambiamento culturale nella nostra professione, nella consapevolezza di essere portatori di competenze tecniche altamente qualificate e difficilmente replicabili. È la prima volta che un convegno di questa portata è del tutto gratuito per i colleghi commercialisti, che voglio supportare in ogni modo creando, altresì, opportunità di lavoro concrete in un momento ancora difficile per la nostra professione, fiaccata da una durissima crisi”.

“Le tematiche individuate per le cinque tavole rotonde - dichiara Eustachio Quintano, presidente dell'ODCEC di Matera - affrontano i temi più rilevanti del rapporto tra istituzioni e società civile, con una modalità, quella del dialogo e del confronto, che evidenzia come noi Commercialisti vogliamo, con spirito concreto e proattivo, individuare percorsi utili allo sviluppo socio-economico del Paese. La compattezza della categoria è testimoniata dalla stretta sinergia tra gli Ordini Territoriali organizzatori dell'iniziativa oltre che dalla presenza dei vertici del nostro Consiglio Nazionale. Ciò testimonia un impegno che va oltre il convegno, con il fine di operare nell'interesse della collettività e del Paese, armonizzando le esigenze specifiche di istituzioni, imprenditori e professionisti”.