Press

Professione Economica e Sistema Sociale Testata Ufficiale del Consiglio Nazionale
dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

CNDCEC Report

Sportelli Inail, prima i commercialisti

Il Consiglio nazionale di categoria ha firmato un protocollo d’intesa con l’Istituto nazionale per l’Assicurazione contro gli infortuni sul lavoro per migliorare i servizi a favore degli utenti

di Tiziana Mastrogiacomo

Fornire agli utenti un servizio professionale di alta qualità, finalizzato ad una gestione più efficiente dell’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali e ad una migliore erogazione delle prestazioni. È con queste finalità che il presidente del Consiglio nazionale dei commercialisti, Gerardo Longobardi, e il presidente dell’Inail, Massimo De Felice, hanno stipulato un protocollo d’intesa.

Il documento, oltre all’utilizzo delle procedure informatiche, affronta anche il tema del contrasto e della repressione dell’abusivismo professionale, riconoscendo priorità d’accesso agli uffici dell’Inail ai commercialisti provvisti di tesserino professionale e ai loro collaboratori muniti di delega, rispetto a soggetti non professionisti.
Un altro aspetto importante del protocollo riguarda le attività di formazione e informazione rispetto alle quali i commercialisti e l’Inail riconoscono l’opportunità della partecipazione reciproca ai rispettivi eventi formativi.

Per raggiungere gli obiettivi indicati nel documento, il Consiglio nazionale dei commercialisti e l’Istituto si impegnano a tenere incontri periodici specialmente in occasione dell’attuazione di disposizioni legislative o di modifiche organizzative dell’Inail che comportino innovazioni operative per le aziende e i professionisti oppure per intervenire tempestivamente nella soluzione di criticità che possono presentarsi nel tempo e produrre effetti negativi sulla funzionalità dei servizi, anche al fine di prevenire il contenzioso.

Oltre che a livello nazionale, si potranno tenere incontri periodici e sistematici tra rappresentanti del Consiglio nazionale e dell’Istituto anche a livello locale, presso le strutture territoriali dell’Inail, per esaminare e definire ipotesi di lavoro e soluzioni operative che consentano di superare difficoltà o anomalie riscontrate.