Press

Professione Economica e Sistema Sociale Testata Ufficiale del Consiglio Nazionale
dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

Cultura

The Lasting. L'intervallo e la durata

In mostra due facce della stessa medaglia, due momenti della dimensione temporale indivisibili e simultanei.

di Angela Scigliano

Durata e intervallo - due facce della stessa medaglia, ma tradizionalmente considerate come dimensioni opposte e contrastanti - sono i soggetti della mostra The Lasting. L'intervallo e la durata, curata da Saretto Cincinelli.
Inaugurata il 22 giugno ed in esposizione fino al 29 gennaio 2017 presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, la mostra apre la nuova stagione espositiva del museo sotto la direzione di Cristiana Collu.
I lavori di 15 artisti italiani ed internazionali, di diverse generazioni, descrivono e raccontano le molteplici sfaccettature della dimensione temporale.
Le opere occupano integralmente un unico ampio spazio, il salone centrale del museo, con l’intenzione di creare un unicum con l’ambiente circostante, sfruttandone la verticalità.
L’esposizione - costituita da fotografie, installazioni, video, lavori di pittura e scultura - è stata progettata e realizzata come un iter unitario: ecco che le opere di Francis Alÿs, Barbara Probst, Hiroshi Sugimoto, Tatiana Trouvé, Franco Vimercati figurano accanto a quelle di protagonisti più giovani ma già affermati come Giorgio Andreotta Calò, Emanuele Becheri, Antonio Catelani, Giulia Cenci, Daniela De Lorenzo, Antonio Fiorentino, Marie Lund, Elizabeth McAlpine, Alessandro Piangiamore, Andrea Santarlasci, e dei lavori di Alexander Calder, Lucio Fontana, Medardo Rosso, parte della collezione permanente del museo.

Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea
Roma, viale delle Belle Arti 131
Tel: +39 06 322981

Arch and Art - XXI Esposizione Internazionale
Architettura ed arte in mostra. Insieme

Arch and Art è l’inedito progetto che ha unito i lavori di 10 maestri di fama internazionale dell’architettura e dell’arte contemporanea.
Progetto culturale di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, curato e realizzato da Domus e prodotto in collaborazione con La Triennale di Milano, Arch and Art si propone di ricongiungere due discipline da sempre vicine, ma che nel recente passato si sono sempre più allontanate.
David Chipperfield e Michelangelo Pistoletto; Michele De Lucchi ed Enzo Cucchi; Hans Kollhoff e Mimmo Paladino; Eduardo Souto de Moura e Jannis Kounellis; Francesco Venezia ed Ettore Spalletti hanno creato, a due a due, 5 padiglioni architettonici contenenti ciascuno un’opera d’arte.
L’installazione, in mostra ai giardini de La Triennale di Milano fino al 12 settembre, rientra nel palinsesto degli eventi collaterali realizzati in occasione della XXI Esposizione Internazionale.
Milano, quindi, continua a vestirsi di design e, a quasi un anno di distanza da Expo2015, torna protagonista di una nuova esibizione internazionale: il 2 aprile infatti, la Triennale di Milano ha inaugurato la sua XXI Esposizione Internazionale intitolata 21st Century. Design After Design.

Mito e Natura.
Dalla Grecia a Pompei

Dalla Lombardia alla Campania: la mostra Mito e Natura, precedentemente ospitata da Palazzo Reale a Milano, si trasferisce agli Scavi di Pompei ed al Museo Archeologico Nazionale di Napoli.
Dopo il successo di pubblico della prima esposizione, la mostra viene allestita nuovamente in una location d’eccezione e con un progetto promosso dalla Soprintendenza di Pompei e dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli con la casa editrice Electa, curato da Gemma Sena Chiesa, Angela Pontrandolfo e Valeria Sampaolo, per la sede napoletana; e da Massimo Osanna, Grete Stefani e Michele Borgongino, per Pompei.
Impreziosito da ulteriori prestiti, il percorso espositivo si articola all’interno dell’area archeologica pompeiana, negli spazi verdi di antiche domus, risistemati o ripristinati in occasione del progetto.
In questa tappa, argenterie e gioielli, affreschi, statue, terrecotte e vasi offrono un racconto della percezione della natura nel mondo greco e romano tra l’VIII sec. a.C. ed il II d.C. e dello stretto rapporto con l’intervento dell’uomo.
L’esposizione al Museo Archeologico Nazionale rimane aperta al pubblico fino al 30 settembre 2016.

Tel: +39.081.4422149