Press

Professione Economica e Sistema Sociale Testata Ufficiale del Consiglio Nazionale
dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

Pressato

Un grafico parlante

Come creare la linea di andamento con le aree di risultato

di Alessandro Mattavelli

Un grafico per essere efficace deve parlare a chi lo guarda. Se ad esempio vogliamo mostrare un andamento di un indicatore con il classico grafico a linea spezzata può risultare molto utile fornire a chi legge una chiave di lettura per comprendere se l'indicatore ha registrato e sta riportando valori ottimali o meno.

pillole di excel

Dalla rappresentazione in figura 1 ad esempio si osserva che l'indicatore si è mantenuto in un'area positiva (verde) fino a settembre, per poi quasi sfiorare l'area di pericolo (Rossa) nel mese di ottobre e ritrovarsi nuovamente in zona verde alla fine dell'anno.
Il risultato della figura 1 che a prima vista potrebbe sembrare una sovrapposizione tra un grafico (la linea) e un'immagine (le bande colorate) è ottenibile in automatico con Excel semplicemente utilizzando un grafico combinato. Vediamo come.
Immaginiamo che il nostro indicatore sia espresso in percentuale e che possa andare da 0% a +140% (utile ad esempio per mostrare il grado di raggiungimento di un obiettivo) e che la rilevazione sia mensile per 12 mesi. Quale primo passaggio costruiamo una tabella con i mesi e l'andamento dell'indicatore KPI (Key Performance Indicator), come indicato in figura 2.

pillole di excel

A questo punto stabiliamo i livelli dell'indicatore, nell'esempio: da 0% a 20% = scarso (rosso) , da 20% a 60% = buono (giallo), da 60% a 100% = ottimo (verde), da 100% a 140% = eccellente (blu) e riportiamoli nella tabella in corrispondenza di tutti i mesi avendo cura di scrivere per ciascun livello la differenza rispetto al livello precedente come indicato in figura 3.

pillole di excel

Ora siamo pronti per il nostro grafico.
Partiamo con il selezionare l'area A1:M3 e creiamo il grafico a linee con indicatori
Aggiungiamo al grafico l'area A4:M6. Il modo più veloce per farlo è di selezionare l'area e copiarla (CTRL + C) selezionare il grafico e incollarla (CTRL + V)
Selezionando una serie del grafico con il tasto destro e scegliendo il comando cambia tipo di grafico è possibile modificare il tipo di grafico per una o più serie. Nel nostro caso sceglieremo l'istogramma con colonne in pila. Selezionando una qualsiasi delle barre potremo accedere alla formattazione della serie dati (figura 4) nella quale potremo impostare la distanza tra le barre al valore 0.

pillole di excel

Il resto è formattazione che lasciamo come sempre alla fantasia del lettore.

Alessandro Mattavelli commercialista iscritto all’Odcec di Milano

Dottore Commercialista titolare dello Studio Mattavelli in Legnano (MI) si occupa da 20 anni di ottimizzazione delle procedure gestionali, contabili e fiscali mediante l’utilizzo del pacchetto Office.