Press

Professione Economica e Sistema Sociale Testata Ufficiale del Consiglio Nazionale
dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

Cultura

Vino e religioni

Rapporti tra il vino e le tre grandi religioni monoteiste

di Daniela Castellucci

di Domenico Calvelli
Lineadaria Editore

Il volume, dopo averci introdotto attraverso un’esauriente sintesi storico-geografica nell’essenza del ruolo che il vino ha assunto nei secoli a livello culturale, nella religione, nella vita sociale, nell’economia, ci conduce in una sorta di racconto che ascoltiamo immersi nello straordinario intreccio tra le diverse culture del Mediterraneo, anche tra quelle che sembrano più diverse e lontane. Non senza aver messo in evidenza l’obbligo del vino nei rituali di “passaggio” e nelle feste che ricordano e riprendono i riti greci legati a Dioniso, le citazioni nelle opere di Orazio, Ovidio e Catullo, l’autore racconta del ruolo, dei significati e dell’importanza che il vino ha assunto nel corso dei secoli nella simbologia delle tre grandi religioni monoteiste (cristianesimo, ebraismo e islam), svelandoci funzioni a dir poco sconosciute e regalandoci i passaggi che il Vecchio ed il Nuovo Testamento ne fanno a riguardo. Il testo, infatti, spiega minuziosamente il ruolo del vino nella liturgia del Cristianesimo, per poi arrivare alle regole alimentari ebraiche (kasherut) - molto importanti per far capire il trattamento cui deve essere sottoposto il vino prima di essere definito kasher e poter essere assunto dagli Ebrei osservanti - per concludere infine con la religione islamica ed il suo approccio con il vino, regolamentato e vietato severamente dagli insegnamenti tramandati dal Profeta Maometto.

Domenico Calvelli è presidente dell’Ordine dei commercialisti di Biella, direttore responsabile della testata giornalistica di cultura economica e giuridica “Il Commerci@lista” e componente della commissione Università e Tirocinio del Consiglio nazionale dei commercialisti.

Revisore degli enti locali
di Stefano Pozzoli, Antonino Borghi
Ipsoa Editore

Revisore degli enti locali

Il libro tratta tutte le aree di competenza del revisore ed è strutturato in capitoli schematici che indicano l’elenco delle “cose da fare” nel corso dell’attività di revisione in un ente locale. L’articolazione su base tematica permette una lettura molto rapida, argomento per argomento, e consente di soffermarsi sui punti che interessano al momento di formulare un parere, scrivere una relazione o procedere ad un controllo.
La nuova edizione affronta le numerose novità in materia di contabilità e controllo scaturite dal nuovo ordinamento contabile ed entrate a regime dal 1° gennaio 2016, e vuole anche essere di ausilio a chi deve attrezzarsi per superare le prove cui ci si deve sottoporre per i crediti formativi richiesti dal Ministero dell’Interno.

Stefano Pozzoli, commercialista e revisore legale, è componente della Public Sector Commettee della FEE e presidente della commissione Enti locali del Cndcec.
Antonino Borghi, commercialista e revisore legale, è presidente Ancrel (Associazione nazionale revisori e certificatori enti locali) e della commissione Revisione del Cndcec.

Da questa parte del mare
di Gianmaria Testa, prefaz. Erri De Luca
Einaudi Editore

Da questa parte del mare

Gianmaria Testa ritorna – questa volta non nelle vesti di cantautore ma di scrittore – sul tema delle migrazioni contemporanee. Un libro in cui è assente ogni forma di retorica, dove la penna mantiene il solo punto di vista oggettivo che si intende indagare: il valore umano del migrante. Il libro racconta storie di uomini con una lingua poetica e tagliente, insieme burbera ed emozionata. A dieci anni dall’uscita del disco Da questa parte del mare, che ha ricevuto la Targa Tenco nel 2007 come migliore album dell’anno, quelle canzoni cosi? vive ed attuali generano qualcosa di nuovo: un libro, un altro tipo di scrittura e di voce. «Ho l’impressione che nei confronti del fenomeno delle migrazioni abbiamo avuto uno sguardo povero ed impaurito, che ha fatto emergere la parte meno nobile di noi tutti - scrive – Bisogna avere occhi, cervello e coraggio da spendere».
Un piccolo ed intensissimo libro più potente di mille chiacchiere.

Gianmaria Testa è cantautore e scrittore. Ha collaborato assieme ad Erri De Luca anche ad attività teatrali.

**Il Futuro del lavoro
Le persone, i manager, le imprese **
di Jacob Morgan
Franco Angeli Editore

Il futuro del lavoro

La maggior parte delle persone pensa al lavoro in termini di stress e routine, ma la buona notizia è che il mondo del lavoro oggi sta cambiando. Quali sono esattamente i cambiamenti che le persone stanno introducendo nel mondo del lavoro? È possibile individuare alcune delle pratiche manageriali superate, ma ancora in uso, e le caratteristiche dei nuovi approcci? Il futuro del lavoro si concentra sulle nuove tecnologie a nostra disposizione e la velocità dei nuovi mezzi di comunicazione: tutto cambia molto rapidamente. Rimanere al passo di questi cambiamenti significa comprendere che il lavoro e le imprese così come le conosciamo sono realtà che appartengono al passato, destinate a modificarsi radicalmente sotto la spinta delle nuove generazioni, dei nuovi comportamenti indotti dai social media e dal Web, delle nuove tecnologie, della maggiore mobilità e della globalizzazione.

Jacob Morgan è futurologo e studioso di fama mondiale sui temi del lavoro e delle organizzazioni collaborative. È co-fondatore di Chess Media Group, e ha lavorato con aziende come Safeway, Sodexo, Siemens, Lowe Bricolage, Franklin Templeton Investments, e molte altre.