Press

Professione Economica e Sistema Sociale Testata Ufficiale del Consiglio Nazionale
dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

Ordini&Territorio

Tribunale di Napoli, varco dedicato ai commercialisti

È stato inaugurato nei giorni scorsi il primo accesso in Italia a favore della categoria per velocizzarne l’ingresso tramite scansione del tesserino professionale. Moretta, presidente Odcec partenopeo: “Viene ufficialmente riconosciuto il nostro ruolo nel Palazzo di giustizia”

di T. Mas.

Nei giorni scorsi è stato inaugurato a Napoli il primo varco di accesso in Italia dedicato ai commercialisti per velocizzarne l’ingresso all’interno del tribunale. “Viene ufficialmente riconosciuto il ruolo del commercialista nel Palazzo di giustizia – ha commentato il presidente dell’Ordine dei commercialisti di Napoli, Vincenzo Moretta –. Svolgiamo, infatti, incarichi delicati all’interno del tribunale e sono fortemente convinto che questa iniziativa sia un ulteriore passo avanti per la proficua collaborazione con il mondo della giustizia napoletana. Siamo grati alla magistratura e agli addetti alla sicurezza per il conseguimento di questo importante risultato”. L'iniziativa si aggiunge a quella realizzata negli scorsi anni, grazie alla quale presso il tribunale del capoluogo campano è presente uno spazio riservato alla categoria.

Si conclude così l’annosa vicenda del varco dedicato, caldeggiata dall’Ordine partenopeo in seguito ai fatti accaduti lo scorso anno all’interno del tribunale di Milano quando per un folle gesto omicida persero la vita diverse persone. Fatti che avevano comportato un inasprimento dei controlli effettuati dai servizi di vigilanza presso tutte le sedi dei tribunali italiani, creando forti disagi a tutti gli utenti, commercialisti compresi.

“Grazie alla disponibilità della Procura generale di competenza territoriale – ha continuato Moretta – ed alla proficua collaborazione tra i due enti, abbiamo ottenuto un varco riservato il cui utilizzo è possibile attraverso un sistema, realizzato dal nostro Ordine, che tramite scansione del tesserino professionale e la digitazione di un proprio codice pin velocizzerà l’ingresso grazie alla registrazione dell’accesso. Registrazione che potrà essere consultata in caso di necessità dalla Procura nel rispetto della normativa sulla privacy”.

“Il varco d’ingresso dedicato ai commercialisti – ha affermato il procuratore generale della Repubblica di Napoli, Luigi Riello – è un caso di sinergia praticata e non declamata, una virtuosa collaborazione per obiettivi comuni. È una soluzione al passo con i tempi e con le nuove tecnologie perché riassume in sé una serie di procedure che stiamo sperimentando anche in altre postazioni. Credo anche che sia un contributo alla sicurezza dell’edificio ed un riconoscimento alla dignità di una professione di grande importanza come quella dei commercialisti che danno un apporto determinante all’interno del Palazzo di giustizia”.

All’inaugurazione era presente anche il presidente del tribunale partenopeo, Ettore Ferrara, il quale ha sottolineato come la costituzione di un accesso dedicato rappresenti “un avvenimento importante che evidenzia la sinergia tra l’Ordine dei commercialisti e lo stesso tribunale e che consentirà di acquisire livelli di credibilità e di efficienza sempre più elevati”.

Sulla stessa linea anche Bruno D'Urso, presidente aggiunto Gip del tribunale di Napoli, perché l’iniziativa “certifica ulteriormente il ruolo importantissimo dei commercialisti a cui sono affidate le sorti di numerosi processi in qualità di curatori, amministratori giudiziari e consulenti tecnici”.

“Con l’apertura del varco – ha concluso il procuratore aggiunto della Repubblica di Napoli, Fausto Zuccarelli – favoriamo, senza compromettere le esigenze di sicurezza, le attività dei commercialisti che svolgono un lavoro di grande collaborazione con chi opera all’interno del tribunale”.

L'auspico della categoria è che questa esperienza pilota possa essere presto replicata su tutto il territorio nazionale.