Il Consiglio nazionale dei commercialisti ha messo a disposizione degli iscritti un facsimile di dichiarazione sostitutiva di certificazioni, ai sensi dell’art. 46 d.p.r. 28 dicembre 2000 n. 445, che i CTU potranno utilizzare a corredo del perfezionamento della domanda di iscrizione al nuovo Albo telematico dei consulenti tecnici d’ufficio e dei periti presso il tribunale. Il modello, che potrà essere allegato in sostituzione delle singole autocertificazioni e/o dei documenti richiesti, andrà salvato in formato PDF e debitamente sottoscritto, preferibilmente con firma digitale, ai fini del caricamento sul Portale.

A comunicarlo agli Ordini territoriali della categoria, attraverso un’informativa a firma del presidente Elbano de Nuccio, è il Consiglio nazionale dei commercialisti che, nelle scorse settimane, aveva avanzato la richiesta di allegare un’unica autocertificazione al Dipartimento per la transizione digitale della giustizia, l’analisi statistica e le politiche di coesione del Ministero della Giustizia.

Il Portale Unico consente quindi a coloro che richiedono l’iscrizione di allegare un’unica autocertificazione valida per tutti i documenti per cui è prevista dalla normativa vigente come la residenza, l’anagrafica, l’iscrizione all’Ordine professionale, il casellario giudiziale ed i carichi pendenti.

La procedura di iscrizione all’Albo dei consulenti tecnici d’ufficio e dei periti presso il tribunale, gestita ai sensi di quanto previsto dall’art.16-novies d. l. n.179/2012 in modalità esclusivamente telematica attraverso il Portale nazionale dei CTU e periti, prevede che i consulenti tecnici d’ufficio e i periti già iscritti negli albi circondariali tenuti in modalità cartacea alla data del 4 gennaio 2024, devono ripresentare la domanda di iscrizione entro il 4 marzo 2024.

Le nuove domande di iscrizione all’albo CTU potranno essere presentate dai professionisti esclusivamente nell’arco di due finestre temporali, comprese l’una tra il 1°marzo e il 30 aprile e l’altra tra il 1° settembre e il 31 ottobre di ciascun anno, sempre attraverso la procedura telematica prevista sul già menzionato Portale.

“Il Consiglio nazionale ha predisposto un modello di autocertificazione unica per facilitare gli iscritti impegnati nella compilazione delle domande di iscrizione al nuovo Portale, che potrà essere allegata in sostituzione delle singole autocertificazioni e/o documenti richiesti – afferma Giovanna Greco, consigliere e segretario nazionale dei commercialisti con delega a Funzioni giudiziarie e ADR –. Ringraziamo gli uffici del Ministero che, ancora una volta, hanno raccolto le istanze provenienti da questo Consiglio nazionale”.

Il facsimile di autocertificazione in allegato

Please follow and like us:
Pin Share
Leggi anche

STAI CERCANDO

Send this to a friend